Ultimo Trip: Capitolo 2 – La Signora delle Acque

”Doveva essere lunga almeno un metro e mezzo. La punta era divisa in quatto sezioni. Finito il suo lento strisciare, la lingua si schiuse come un fiore, attorcigliandosi su se stessa. Le papille di cui era cosparsa, grosse e attraversata da una fitta rete capillari pulsanti, ricordavano le squame di un rettile e il sottile spazio che le divideva l’una dall’altra era ricoperta da una patina bianca e appiccicosa che ribolliva di minuscole bollicine scoppiettanti. La Ciclopa rimase immobile tutto il tempo, paziente, con i pugni e gli occhi chiusi da cui scendevano lacrime di sforzo e di dolore che le impiastricciavano le guance di trucco nero.
Quando V. fece per alzare la testa dalle braccia, Strauss si gettò prontamente e spingerla nuovamente giù con la mano.
«Aspetta.»
«Che succede?»
«Non… aspetta e basta.»

Download

PDF

ePUB

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...